Pianificazione dei viaggi e lavoro ai ferri


Io ADORO pianificare i viaggi da fare in famiglia... ma l'ansia mi coglie, spesso.
Anzi spessissimo!



Non so dire a cosa sia dovuto, forse amo spaventarmi da sola e scelgo mete al di là delle mie possibilità organizzative, forse temo l'implacabile giudizio di mio marito e di mia figlia, come una volta accadde in una mastodontica stazione della metro moscovita, mi guardarono e chi solo con lo sguardo, chi a parole, mi dissero "..e adesso, cara la nostra Marco Polo?"

... Fatto sta che ad un certo punto della pianificazione, io vado in paranoia e inizio a preoccuparmi, nell'ordine:
- della lingua: io, che in preda all'ansia sono riuscita a salutare un gruppo di spagnoli con un allucinante "ALO!" perché già OLA era troppo complesso perla mia conoscenza linguistica...
- dell'alfabeto, perché limitarci a viaggiare dove almeno la cartellonista stradale saremmo in grado di leggerla non mi può bastare..eh no!
- della bettola in cui finiremo a dormire, perché intanto posso girarci intorno finché voglio,  posso passare le ore su booking, su tripadvisor, sui siti e sui blog di viaggio, sugli amati gruppi di viaggiatori per chiedere info... tanto sempre nei tuguri finisco!
(talvolta mi è anche andata di lusso e cercherò di darvi indicazioni sulle volte che ho sfangato l'immersione nel Lisoform per tutta la famiglia prima di entrare in doccia)
- di cosa mangeremo: anche se con la bimba ormai 8enne sono abbastanza serena; il problema cibo ora si presenta solo con il coniuge, che in Giappone si dice disponibile solo ad assaggi di kobe. Vabbè, sono old school: in viaggio di fame non si muore!
Porteremo a casa la pelle anche dal Japp!
- riusciremo a non trasformarci in una famiglia di homeless, nel nostro disperato girovagare dall'aeroporto all' albergo?

Insomma per me arriva, puntuale come la prova costume, un momento in cui mi domando
" Ma chi cazzo me l'ha fatto fare? Ma non potevo andare sulla panchina sotto il tiglio, in mezzo ai campi, e mettermi lì a fare una sciarpa ai ferri? solo punti dritti, per non avere sbattimenti?"

...ma la risposta è sempre "NO!"