MUSE di Trento: il paradiso dei piccoli scienziati


Care Mamme Svaligiate,
siete in Trentino e piove?
Andate al Muse con la prole!
Siete in Trentino e fa freddo?
Andate al Muse con la prole!
Siete in Trentino e c'è bel tempo ma vostro marito vuole trascinarvi sulle vette dolomitiche,
robe che manco quel semidio di Bonatti?
Andate al Muse con la prole!
Insomma, andate al Muse con la prole!

Ecco perché ci è piaciuto così tanto:
- é organizzato in modo IMPECCABILE: è interattivo, tattile, divertente, curatissimo e gli addetti, presenti ad ogni piano, sono disponibili e preparatissimi.
- i bambini vivranno davvero la scienza in modo diretto: un intero piano dedicato ad esperimenti scientifici (il letto di chiodi è il preferitissimo della nostra piccola Mercoledì Addams)

- ogni piano è dedicato ad un diverso ambiente tematico, e sono tutti tattili! (tranne alcuni oggetti e teche per le quali è espressamente richiesto di non toccare o di non usare il flash, ma sono un'esigua minoranza)
- la serra della foresta pluviale ospita diversi coloratissimi pennuti, che i nostri novelli Konrad Lorenz potranno individuare ed osservare (c'è anche un ghepardo che QUALCUNA ha creduto vero, infartandosi...)

- la palestra della scienza è coinvolgente!
Già da sola merita l'ingresso, e ci passerete parecchio tempo
- è bellissimo, rilassante, stimolante e divertente girare per un museo dove tutto è DAVVERO fruibile e godibile dai nostri bimbi! 
(ehm... sì, anche da noi grandi! Si capisce che anch'io ho giocato, ehmmm sperimentato molto?)

il globo sospeso, gigante e interattivo è ipnotico: la leggenda narra che più di una Mamma Svaligiata sia rimasta col dito puntato e l'occhio fisso ad osservarlo perdendo l'uso della favella fino a trasformarsi in una statua di cera, per poi essere trasportata tra i moci e le ramazze nello stanzino delle scope.
La Direzione del Muse nega ma io, astuta ed ostinata, indago.


Dedicategli una giornata, così avrete tempo per girarlo con calma, rimanere col naso all'aria mentre guardate gli animali che troneggiano sospesi al centro di questa magnifica struttura progettata da Renzo Piano, fare esperimenti e i laboratori, seguire le installazioni video e prendervi un aperitivo all'aperto mentre i pargoli scorrazzano nel curatissimo giardino.


Potrebbe interessarti anche:

Val di Fiemme: salire al Latemar a Gardonè ed essere felici

Passeggiate a cavallo per bambini in Val di Fiemme

Parco Naturale di Paneveggio: cervi, ponti sospesi e bimbi felici in Val di Fiemme

Val di Fassa: di te son passa!


Per info: www.muse.it