Gargano e spiagge da sogno: Vignanotica!

Dearissime Mamme Svaligiate,
vi state chiedendo quale sia una spiaggia MAGNIFICA da visitare, che mai scorderete durante la vostra vacanza pugliese/garganica?
Vignanotica is the answer!
È la mia spiaggia italiana del cuore!

È circondata da una natura selvaggia, isolata, con scogliere bianchissime che svettano alle spalle di un mare cristallino, non c'è sabbia ma solo sassolini, ha sia una parte di spiaggia libera che una parte con spiaggia attrezzata, c'è la possibilità di affittare un kayak e andare a visitare i faraglioni della baia accanto e, dulcis in fundo, la si può raggiungere con dei pulmini che solo lì potrete utilizzare!
Vado a illustrare:

- Acque cristalline.
A riva i pargoli potranno giocare con i sassolini e con le onde che li trascineranno e li faranno finire con le gambette all'aria.
Poi c'è come un gradino naturale e l'acqua diventa alta all'improvviso (parlo sempre in relazione all'arto corto e cicciotto dei nostri pargoli), quindi se sono piccoli o non ancora dei novelli Ian Torphe sono obbligatori i braccioli o la nostra supervisione, ma credetemi: non sarà un sacrificio restargli accanto a cercare i sassi a forma di cuore/diamante/cerchio perfetto/clava o fare il bagno con loro: d'altronde è un duro lavoro ma qualcuno dovrà pur farlo...


- Spiaggia: attrezzata o libera.
Potrete scegliere: o fingervi morte sul lettino di una delle due spiagge attrezzate o sentirvi delle novelle Eva nel Paradiso terrestre nella spiaggia libera.
In ogni caso potrete godere di un panorama indimenticabile: il mare azzurrissimo di fronte a voi o le scogliere bianchissime a strapiombo sul mare alle vostre spalle.




Inoltre avrete a disposizione dei baretti dove poter fare pranzo o uno spuntino: non perdetevi il pane e pomodoro, è un classico!

Concludo con la parte che io e mia figlia preferiamo della gita a Vignanotica: la discesa alla spiaggia.
Anche qui avrete due scelte: la discesa a piedi (mai fatta... ehmmmm dopotutto sono solo 10 anni che vado, non ho ancora avuto tempo!) o la discesa (e risalita, naturalmente) col pulmino.
Compreso nel biglietto del parcheggio c'è il servizio navetta dal parcheggio al lido ma il viaggio avviene su un vecchissimo pulmino a cui sono stati rimossi i sedili e messe delle panche in legno lungo il perimetro, detta così pare forse brutto ma credetemi i bimbi (e le mamme mediamente sciroccate) si divertono molto, anche perché il tragitto è breve, ma avventuroso.

Vi aspetto tutte a mollo.
Io sono quella che si finge morta.
A oltranza.





Per info: www.dauniatur.it














Potrebbe interessarti anche:

Parco Nazionale del Gargano: Oasi del Lago Salso

T'amo o mio Gargano: vacanze con bimbi

Basilica di Santa Maria di Siponto