Bruxelles: dove tutti si fermano sulle strisce e le statue fan pipì

   

La Ryanair volava a pochissimo da Pisa e quindi ho approfittato per fare un fine settimana nella capitale belga, e viste le esperienze delle mie amiche che erano già state lì, pensavo che avrei obbligato tutta la famiglia ad alzarsi alle 3.30 del mattino, per un fine settimana scagazzoso.
Così non fu.
                                                       

Bruxelles ci è piaciuta un sacco, un pò perché le nostre aspettative erano prossime allo zero, un pò perché abbiamo dei cari amici che ci vivono e un pò perché è davvero una città elegante (ometto la parte relativa al cioccolato, ai waffles e alle patatine fritte per darmi un tono da intellettuale...).
                                       

- Centro storico bello, elegante.
(M Gare Centrale)
- Tappa obbligata il Manneken Pis, la Jeanneke Pis e il can che pis...
è evidente che in città la birra è ottima! (M GareCentrale)
                                           
 

- Le gallerie Saint Hubert con tappa fissa al Mokaffè.
(M Gare Centrale)
                                         


- Belgi cortesi e ogni volta che un pedone si avvicina a delle strisce pedonali, loro INCHIODANO!
Lasciandoci sbigottiti e colmi di gratitudine... io a tutta questa civiltà non sono abituata!
- Metro pulita, economica e ben servita.
                                                 
- Bello il Parco del Cinquantenario, dove far correre i pargoli mentre andate a fare una visita al Parlamento Europeo (visita da prenotare in anticipo e ricordate di portare con voi i documenti)
(M Schuman)
                         
                    


Sabato, domenica e lunedì: sono bastati? per farci un'idea di massima sì ma ci piacerebbe tornare e girarla con più calma; ma annamo al sodo:

VOLO: con la Ryan come già detto, a/r poco più di 100 euri
HOTEL: ben servito da metro Louisa e in zona fighetta, moooolto cheap e con prima colazione inclusa: tutto quello che cerco di solito, eccoci allora al Beverly Hills Hotel.
150 eurini per due notti.
TRASFERIMENTI DALL'AEROPORTO: le possibilità sono due: il solito bus che collega gli aeroporti centralissimi (ahhahahahahahah) dove vola la Ryan, o il mitico servizio Navetta Orlando, che trovate su faccialibro (e sul sito www.italiansonmove.com) e che offre un servizio di accompagnamento fino all'hotel condividendo la monovolume con altri passeggeri, evitando lo sbattimento del barcamenarsi in metro una volta arrivati alla stazione.
20 € a persona
www.italiansonmove.com
CIBO: caro caro caro, mangiare a Bruxelles costa caro; l'acqua costa come il petrolio, ma la bontà del cioccolato belga, dei waffels (soprattutto al Mokaffè, dove sono ottimi e giganteschi!) valgono la pena.
Vi sta-consiglio un locale, il Cook and Book, meraviglioso! si mangia bene, è vicino alla fermata metro Roodebeek, è diviso in zone e si mangia circondati da libri, sotto sopra, di fianco, tutt'attorno, bello! Ci piace!
Importante: al piano superiore c'è una zona gioco/libri per i bimbi, dove potrete liberamente mollarli mentre voi vi ubriacate di ottima birra belga lapidando tutto quello che avete risparmiato volando low cost e dormendo cheap.
MUSEI: vorrei, dio come vorrei, poter usare il plurale, ma in realtà abbiamo visitato solo il Museo Magritte, incantevole ma noi partiamo sbavando se solo dite Magri...quindi non facciamo testo (18 euro, pagano solo gli adulti, evviva!!!)              
METRO: abbiamo fatto per tutti e 3 delle tesserine ricaricabili, che rimangono ( tipo Oyster a Londra) e che potrete utilizzare in futuro.
circa 30 euro

 ( I prezzi sono relativi  all'intera durata del soggiorno x 2 adulti e una 7enne)

         






Potrebbe interessare anche:

Berlino a gennaio: un freddo porco!

un sacher Vienna!

Russia: il mio sogno con famiglia