Le recensioni degli hotel: idoli in viaggio

Care Mamme Svaligiate,
state controllando tutti gli hotel dell'area urbana compresa tra Tokyo e Lisbona per trovare la migliore opzione per dormire a Torino?
Bene.
Non siete sole: io faccio come voi!
Valuto migliaia di stanze di hotel per trovare la migliore: praticamente sono la pubblicità di Trivago fatta donna.
Io e la cancellazione gratuita siamo una cosa sola.

Dopo aver studiato, valutato, pianificato, soppesato ogni possibile fattore migliorabile nella vostra camera d'albergo si inizia con il "lavoro duro": si leggono le recensioni sull'hotel.
TUTTE LE RECENSIONI!
Su Booking, su TripAdvisor, su Zoover, chiedendo alle amiche, alle cugine, alle zie che una volta hanno  visto una puntata di "Alle falde del Kilimangiaro" in cui si parlava di una camera a Torino che era 'na bomba.

Ecco, care Mamme Svaligiate sappiate che per leggere le recensioni ci vuole fegato: non è cosa per i deboli.
Ho letto di gente che ha scritto "la moquette puzzava, l'ho annusata", altri che davano punteggi bassissimi ad un tre stelle a Manhattan (cioè capite, non parliamo esattamente dell'Hilton) perché "in reception non parlavano italiano e ridevano quando io parlavo inglese", altri che si lamentano perché "non c'è il bidè!" e sono a Parigi, per arrivare poi ai miei idoli assoluti: quelli che si lamentano se a colazione "non c'era la Nutella da mettere sopra i waffel"o i veri martiri del viaggio: quelli che non si fermano davanti a nulla neanche all'auto flagellazione degli zebedei perché "gli asciugamani erano un po' duri".
Tutto vero eh!



Quindi mie care, io vi ho avvisato e quando andrete a cercare le recensioni del vostro prossimo hotel siate forti, o almeno non ridete troppo forte o sveglierete i pupi!




Potrebbe interessarti anche:

A scuola: il resoconto dei viaggi

Mogli che organizzano viaggi e mariti che remano contro

Sex and the holidays

Assicurazione viaggio: quale fare