Assicurazione viaggio: quale fare?

"Quale assicurazione fare per i viaggi in famiglia?", this is the question!

Previdentissime Mamme Svaligiate,
anche voi come me avete perso notti su siti di compagnie assicurative per confronti che manco in spiaggia con la tonicità dell'interno cosce e la tenuta anti gravitazionale del bicipite delle vicine di ombrellone?

Ci sono già passata e dopo dilemmi sullo spinoso quesito "quale assicurazione mi garantirà una migliore copertura/servizio/qualità e soprattutto fungerà da talismano contro le sfighe pre-partenza", ho scelto la Columbus: per l'esattezza una polizza multiviaggio annuale per tutta la family.

Ora, sulla validità scientifica della potenza taumaturgica anti sfighe pre-partenza non posso garantire nulla, ma di certo riguardo i servizi e le coperture offerte ho fatto la scelta più giusta per noi: intanto è una compagnia affidabile e specializzata sulle assicurazioni viaggio e, nonostante ciò, ha costi assolutamente abbordabili con massimali illimitati sulle spese mediche e, visto l'ansia che mi sale quando la piccola non sta bene, il fatto che offra assistenza in italiano 24 ore su 24 mi ha definitivamente conquistata.


Io ho scelto una polizza annuale multiviaggio per la mia famiglia per non avere pensieri durante ogni viaggio all'estero, e anche per i viaggi in Italia a oltre 150 km dalla nostra residenza: non solo per la copertura sanitaria, ma anche in caso di annullamento o di smarrimento dei bagagli.

Qui vado a fare un po' di chiarezza tra i dubbi più frequenti:
- I Paesi esclusi dalla "Polizza Mondo"sono: Iran, Corea del Nord, Siria, Sudan e la Crimea, ma si aggiungono anche i Paesi sconsigliati dal Ministero degli Esteri (controllate sempre e registratevi prima di un viaggio su www.dovesiamonelmondo.it).

- Il servizio di assistenza medica telefonica in italiano è valido 24 ore su 24: basta chiamare il nr. +39 02 36005814 e, dopo aver comunicato il numero di polizza, sentire in quale struttura rivolgervi.

- Per i ricoveri ospedalieri che superano le 24 ore c'è il pagamento diretto, SEMPRE e il massimale è illimitato, mentre per visite mediche e l'acquisto di farmaci conviene pagare direttamente ed avere poi il rimborso.

- In caso di smarrimento dei bagagli il rimborso arriva fino a 2000 €, ma serve presentare un giustificativo: ovvero gli scontrini fiscali (quindi mi raccomando conservateli!).

- In caso di ritardo aereo si può ottenere fino a 200 € a persona, con ritardi di oltre 10 ore.

- In caso di annullamento il rimborso arriva fino a 2000 € a persona, ed è consentito in caso di: decesso, malattia, infortunio, patologie legate alla gravidanza del viaggiatore, dei parenti o dei più stretti collaboratori (e altre motivazioni, ergo va letto con attenzione il contratto).

- Il rientro anticipato è autorizzato per le medesime ragioni consentite per l'annullamento.

- Dulcis in fundo: in caso di gravidanza come ci si comporta?
Dal principio della gravidanza fino alla conclusione del 6° mese la polizza assicurativa copre, anche gravidanze problematiche purché si dimostri che, al momento della stipula, non si era a conoscenza di eventuali patologie pregresse.

Se decideste di sottoscrivere una polizza assicurativa con Columbus, usando il preventivatore sul blog www.lesvaligiate.com  (dove è già inserito il codice LESVAL), grazie alla mia collaborazione, avrete diritto al 10% di sconto su qualsiasi tipo di polizza sottoscritta :



e ora ditemi, quanto bene mi volete Mamme Svaligiate?




Potrebbe interessare anche:

Prima di un viaggio: il fattore Topo Gigio

Volo cancellato: cosa fare

Organizzare un viaggio con bambini: i timori comuni ma INUTILI delle mamme

Quali farmaci portare all'estero con bambini

Vaccini: sicurezza in viaggio con bambini

Bagaglio a mano e check-in: come sopravvivere