Sex and the holidays


Ahhhhh! Le vacanze: il dolce far niente, il relax, le passeggiate, i musei, percorsi culturalmente stimolanti, le risate e poi la sera, tornando in albergo... ehhhhh!!Zaaaaaaac!

Ehhhhh! Zaaaaaac che?!??!

Le vacanze, quelle di cui sopra, sono roba che noi madri non proveremo mai più: 
al massimo, in età pensionabile, potremmo puntare a un massaggio ai piedi in crociera, chiacchierando con la nostra amica sciroccata, godendoci la pensione di reversibilità del nostro amatissimo marito, molestando i ballerini cubani sul ponte 8 della Costa Armonia (ho già le idee chiare, Giovanni tesoro: fatti i tuoi conti), ma quelle vacanze spensierate, con l'happy ending tornando in hotel, non ci sono più concesse!

Perchè?
Forse perché noi figliando abbiamo messo al mondo una nuova adorabile personcina?
NO!



Noi povere illuse, abbiamo messo al mondo un novello emulo di Sherlock Holmes 
(niente a che vedere con il buon vecchio JOHN Holmes, quello appartiene alla nostra vita precedente: meglio non pensarci più per non patire): sappiate che nulla sfuggirà al vostro frugoletto! 
Infatti la morbida creaturina anche se starà dormendo beatamente tra mammina e papino, se questi poveri malcapitati solo provassero a sfiorarsi con i piedi per scaldarseli vicendevolmente, scatenerebbe la furia di Chen (facendo partire una serie di calci che neanche una zebra attaccata un branco di leoni potrebbe eguagliare!).

Credete di aggirare l'ostacolo andando in bagno?
Seeeee, ciao! 
È scientificamente provato che i bimbi hanno dei sensori nell'amigdala che segnalano i tentativi di camporella dei genitori, grazie ai quali riescono a raggiungere il bagno/sala/camera degli ospiti assai prima dei loro genitori, stropicciandosi gli occhioni e bofonchiando un tenerissimo "Cosa fate? Andiamo nel lettone e stiamo abbracciati-tutti-insieme-stretti-stretti?".
Un po' come le ampolle del Lorenzini degli squali: non si sfugge mie care...non si sfugge!

Quindi amate Mamme Svaligiate quando sarete in vacanza con l'uomo della vostra vita, levatevi dalla testa la musichetta di "sex and the city" e iniziate a canticchiare "la canzone della buonanotte di Frù e Pelù", perchè nella migliore delle ipotesi potrete dormire per 8 ore filate.