Sienaforkids: caccia al tesoro di personaggi storici

Care Mamme Svaligiate,
volete fare coi pargoli una caccia al tesoro in giro per Siena, cercando i personaggi storici che una guida vi avrà fatto conoscere?
Con il SIENAforKIDS "si può faaaaare!"


Il ritrovo per tutte le famiglie è in uno dei posti che più amo di Siena: il Cortile del Podestà (foto qui sopra), ovvero il luogo da cui escono i cavalli il giorno dal Palio, e nel nostro caso sono uscite trotterellando famiglie  con bimbi che ascoltavano la nostra guida che ci ha portato a spasso per il centro storico facendoci conoscere personaggi incredibili: in primis il mitico Giovanni di Balduccio, detto il Mangia (lo vedete nella foto qui sotto), ovvero il primo campanaro della sublime torre che svetta in Piazza del Campo, da cui ha preso il nome, anzi il soprannome visto che avendo le mani bucate veniva chiamato "il mangia guadagni" .


Poi, in mezzo al chiacchiericcio dei pupi, abbiamo scoperto che a Siena anche le venditrici di polli erano vere e proprie eroine, coraggiose coi cui capelli incatenavano i nemici della Repubblica di Siena, poi che sulla porta laterale del Duomo c'è raffigurato un famoso vinaio senese che, oltre ad essere un appassionato contradaiolo del drago era anche... ehmmm molto appassionato del buon vino senese che non si limitava a vendere nella sua bottega ma che amava molto anche degustare in giro per la città... e ditemi voi in quale altre città del mondo potrete trovare una simile osmosi tra sacro e profano!?

Poi abbiamo scoperto come mai già nel Medioevo i gatti neri fossero così mal visti e perché mai si dica che portino male se ti attraversano la strada: semplicemente perché essendo allora le strade prive di illuminazione ed essendo loro tutti neri non erano visibili, quindi imbattersi in uno di loro mentre si cavalcava, ad esempio, non era proprio 'na botta di fortuna, ecco!
E partendo da questo aneddoto abbiamo conosciuto la storia di una suora senese, Monna Leca, che si trovò la credenza messa sotto sopra da un gatto nero (ma le avranno dette le parolacce le pie donne senesi nel medioevo?), così per non buttare le spezie e gli ingredienti che conservava decise di cucinarle tutte assieme, creando il famoso panpepato senese: niente a che vedere con me che quando il cane mi fa danni in cucina mi limito a urlare come una novella Tebaldi, a inveire come Sgarbi durante un'intervista con 'Le Iene', per terminare con la creazione di un 'mappazzone' degno dei peggiori aspiranti Masterchef... ma tant'è!
Tra una lettura di una targa con i versi dell'immortale Dante (perché siam gente di cultura noi Mamme Svaligiate), fino a trovare l'unica merlatura ghibellina presente in città, abbiamo scoperto la figura del conte Guido Chigi Saracini e visitato il cortile affrescato del suo magnifico Palazzo nobiliare, Palazzo Chigi Saracini.

Dopo di che i piccoli sono partiti alla ricerca degli elementi necessari per avere l'ambito premio della caccia al tesoro vera e propria: insomma 👍 pollice alzato anche per questa avventura del SIENAforKIDS!

Tutti i prossimi appuntamenti su www.enjoysiena.com



Ecco altri post che di certo ti interesseranno:

Siena for kids: scoprire a piccoli passi la Pinacoteca di Siena

Palio di Siena: cosa fare con bambini

Siena: Accademia dei Fisiocritici

Siena: alla scoperta dei mitici bottini e antiche fonti

Siena for kids: ortolando!

La spada nella roccia è vicino a Siena!