Tokyo: in viaggio con bambini



Una terra di folli.
Adorabili, educatissimi, rispettosissimi, buffissimi, FOLLI.


Come prima cosa, sappiate che organizzare un viaggio in Giappo da soli non è particolarmente complesso e, dopo aver tirato un bel sospiro e aver buttato giù due dita di sakè, scrivete a www.jnto.go.jp : è l'ufficio nazionale del turismo giapponese che nel giro di pochissimi giorni vi farà recapitare a casa un plico pieno di cartine, depliant e materiale informativo.
Ricordate che vista la scarsa presenza di hotel rispetto alla domanda turistica, crescente in modo vertiginoso, se volete spuntare un buon prezzo dovrete prenotare con grandissimo anticipo: io ho prenotato il nostro hotel 7 mesi prima, risparmiando oltre il 45%.

Sull'onda dell'efficenza nipponica, ecco gli imperdibili secondo Emilia-San:
- il Giardino Orientale del Palazzo Imperiale, il luogo che più di ogni altro mi rimarrà nel cuore:
pace, prati e fiori semplicemente incantevoli, laghetti con carpe, cascate zen e tantissimo spazio dove sguinzagliare la prole.



Uscendo dal' Ote-mon Gate, girate a destra, attraversate la strada e potrete fare 2 passi nei Giardini Nazionali, con fontanona e piccoli passaggi sull'acqua.
Sempre nel quartiere di Mouramachi, tra i magnifici grattacieli, godete di un indimenticabile pranzo nel centro commerciale interrato nella meritevolissima Tokyo Station: alla Tokyo Ramen Street.
( M Otemachi)

- Passeggiata a Ueno Koen, con pedalata nel cigno nel laghetto grande del parco (quello senza ninfee!), divertente con i pupetti che staranno seduti in mezzo e guideranno il cigno, mentre voi vi smazzerete a pedalare! (700 yen per mezz'ora e creature grate per l'eternità, mentre voi e vostro marito vi sentirete come Sheila e Mathew. Occhi di gatto docet).
Ci sono bellissimi templi e perfino uno zoo!
( M Ueno)



- un giro a Yanaka Ginza: la old Tokyo, con le sue case e i negozietti tradizionali e diversi cimiteri buddisti, nei quali potrete fingervi morte, ma con aria più zen del solito.
( M Nippori)


- Sushi da paura a Tsukiji, un'esperienza mistica.
Quando avrete smesso di mugolare per sushi e sashimi, passeggiate tra le bancarelle e godetevi esperienze irripetibili nel Bel Paese: come assaggiare i fagioli di soia neri o non vivere col terrore che vi ciulino il portafoglio tra la folla.
( M Tsukiji)


- il Tempio Sensoji ad Asakusa.
State pronte a cantare "Occidentali's Karma", nonostante il vostro volere: partirà in automatico.
Il terzo fine settimana di maggio c'è un'immensa manifestazione religiosa, durante la quale vedrete donne in kimono, uomini in perizoma e huligans buddisti che portano in processione degli altari sulle spalle.
Tantissimi negozietti/chioschetti dove acquistare: ventagli, piccole lanterne rosse, kimoni, Yukate, ciabatte e calzini con l'alluce indipendentista.
Ci siamo divertiti come bestie!
( M Asakusa)





Kappabashi Dori, una via dove trovare ogni possibile belinata per la perfetta casalinga nipponica.
M Tawaramachi)
- Ameya-yokocho: un mercato storico, composto di due parti: quella coperta e sotterranea, dove troverete anche un piccolo mercatino del pesce, e quella coi negozietti e i chioschi per mangiare, in strada.
Non perdete assolutamente gli assaggi di incredibili tè e relativi acquisti nel più grande negozietto di tè del mercato: oltre a prezzi concorrenziali e tè stratosferici, i dipendenti qui sono tutti gentilissimi!
Ma che ve lo dico a fare?? Sò jappi...hanno la gentilezza nel dna, come noi abbiamo il colesterolo!
( M Ueno)


- Shibuya, l'incrocio più affollato del mondo accanto alla statua del cane più fesso del mondo.
Consigliassimo sorseggiare qualsiasi cosa contenga caffeina (caffè non lo posso definire, la mia religione me lo impedisce) al secondo piano di Starbucks guardando l'incrocio dall'alto
( M Shibuya)


- Akihabara, per noi una giratina è stata sufficiente
( M Akihabara)

- Fare almeno un sciacquettata in un Onsen: bellissima esperienza!
Noi l'avevamo in hotel, ragione in più per straconsigliarvelo!
Grazie alla foto qui sotto eviterete di cannarle TUTTE! ehm... come la vostra Guru Svaligiata



- Nekomaru Ueno, uh mamma... come faccio a spiegarvelo questo?
Una botta di assoluta follia nipponica!
Un appartamento dove varia umanità paga per accarezzare dei gatti.
Giuro!
(per testimonianza, leggete qui: Tokyo: mo son gatti amari!)
( M Ueno)


- Roppongi Hills, se amate Doraemon sarà la vostra Mecca.
Un centro commerciale futuristico, molto elegante, dove all'esterno, NATURALMENTE, potrete godere di un incantevole giardino con tanto di laghetto, oltre che bellissimi panorami sulla Tokyo Sky Tree.
( M Roppongi)




VOLO: Firenze - Roma F. - Tokyo Narita con Alitalia
1250€
SPOSTAMENTI A/R AEROPORTO: usando la linea metropolitana tradizionale, senza Skyline
(in poco più di un'ora e 30 minuti: Narita-Ueno-e poi la nostra fermata M)
50€ x due adulti e una 8enne
HOTEL: Super Hotel Akihabara Suehirocho, un ☆☆☆, camera tripla, pulitissimo,
2' dalla M Suehirocho
con prima colazione inclusa, onsen, lavanderia e sorrisi a profusione.
600 €
POCKET WI-FI: per 5 giorni pieni
44€
https://www.japan-rail-pass.it/services
METRO: noi abbiamo fatto la Pasmo card, 2 per adulti e una per la bimba (pagante il 50%)
70 €
CIBO: non abbiamo mangiato: ci siamo proprio sfondati!
210€

(Costi per 2adulti e1 8enne x 5 giorni, 4 notti )







Potrebbe interessarti anche:

Bambini: mangiare all'estero!

Russia in fai da te con prole

Volare con bimbi: le compagnie aeree 'svaligiate'

Intrattenere i bambini in aereo: giochi e trucchetti

Pasti in aereo:come far sopravvivere i bambini