Tre giorni a Cracovia con bambini!

Care Mamme Svaligiate,
ecco la lectio magistralis svaligiata su Cracovia: tre giorni pieni per visitare il centro, il quartiere ebraico, la Miniera di Sale di Wieliczka ed infine il campo di sterminio di Auschwitz.

È una città accogliente, ospitale, sicura e vitale: almeno durante il giorno, visto che noi, come al solito, MASSIMO alle 21 eravamo già in branda: chi a russare sbavando come un san Bernardo, chi a  dormire con aria angelica e chi a sistemare le foto per il profilo Instagram le_svaligiate: vi lascio indovinare chi facesse cosa...
😏

Dicevamo, impressioni su Cracovia: città elegante ma economica, piccola e facile da girare anche a piedi, offre una buona cucina a prezzi irrisori, mi ha sempre dato senso di sicurezza, ha un romantico centro storico adatto anche a feroci limonamenti se la prole si distraesse un attimo, è raggiungibile da diversi aeroporti italiani con la Ryan, i taxi costano poco, i caffè sono eleganti e accoglienti (ma state pronti a dosi maxi di tutto quello che ordinerete), ma più di ogni altra cosa mi ha colpito la gentilezza e la grazia nel porsi dei cra... dei craco... dei cracovie... degli abitanti di Cracovia, tiè!
A garbo e cortesia se la giocano con i giapponesi, e ho detto tutto!

Unico neo del nostro fine settimana: il vento freddissimo che ci ha accompagnato per tutta la durata del soggiorno; non ci ha tanto ravanato gli zebedei la neve, quanto l'aria gelida che ad ogni rumore ci faceva controllare se ci fosse cascata una falange a terra, tipo che tra noi parlavamo di Berlino a gennaio come se fosse stato un fine settimana maldiviamo... insomma un freddo allucinante!

Ecco i miei imperdibili:
- Passeggiata per il centro storico: girellare per la piazza, sterminata ed elegantissima, ascoltando il suono di tromba, proveniente dalla torre della Basilica di Santa Maria, che scandisce il passare delle ore.
Camminare e curiosare tra le bancarelle del Fondaco dei Tessuti, arrivando fino alle mura difensive con molto verde attorno, percorrendo via Florianska.

- Sempre senza utilizzare i mezzi pubblici, abbiamo visitato il Quartiere Ebraico: molto suggestivo!
Questa è stata la parte della città che ho preferito: con una visita al cimitero ebraico che ci ha molto toccati (raccontate ai vostri piccoli che i sassolini appoggiati sulle tombe sono, nella tradizione ebraica, una testimonianza della memoria sulla tomba "del padre", degli antenati insomma, un po' l'equivalente dei nostri fiori portati ai cari al cimitero).
Se poi, anche voi come me siete Lonely Planet addicted, evitate di andare da "Bagelmama": abbiamo trovato bagel non migliori che altrove, tavoli sporchi e personale che non parlava quasi per nulla l'inglese, oltre ad accettare solo carta di credito e non contanti: peccato perchè il locale è molto grazioso e il personale sorridente.


- La Miniera di Sale di Wieliczka: esperienza indimenticabile, sia per i grandi che per i nanetti!
Consigliatissima!
Se volete sapere tutto, ecco qui: Alla scoperta della miniera di sale di Cracovia con bimbi

- La visita al campo di Auschwitz-Birkenau: è stata una scelta difficile, molto ragionata, che sono orgogliosissima di aver fatto insieme alla mia famiglia.
Se volete qui potrete leggere il perchè siamo andati e come ne siamo usciti, oltre a qualche informazione utile (come ad esempio le dimensioni delle borse consentite all'interno del Campo di Auschwitz).
È un post che ho davvero fatto fatica scrivere: spero di cuore possa aiutare altre famiglie che valuteranno l'opportunità o meno di visitare un campo di sterminio con bambini.
Visitare Auschwitz-Birkenau con-bambini



VOLO: Bologna-Cracovia con Ryanair
120€

SPOSTAMENTI DA/PER AEROPORTO: noi abbiamo utilizzato il taxi, conoscendo il simpaticissimo Jack Hetman (0048 693-912-344): ci siamo trovati benissimo perchè parla un ottimo inglese, è simpaticissimo e ci ha dato dritte utili per la nostra vacanza a Cracovia: infatti abbiamo chiamato lui anche per arrivare alle Miniere di Sale fuori città.
Ditegli che siete mie lettrici e vi tratterà bene!
32 €

HOTEL: Golden Tulip Krakow Kazimierz Hotel, ★★★★, nel quartiere ebraico, comodissimo per raggiungere il centro città a piedi in 10 minuti.
280€ x 3 notti con colazione.

CIBO: ottimo rapporto qualità/prezzo e pierogi per sempre nel nostro cuoricione svaligiato.
80€ circa





Ti interesserà di certo:

Alla scoperta della miniera di sale di Cracovia con bambini

Visitare Auschwitz-Birkenau con bambini

Mogli che organizzano viaggi e mariti che remano contro

These cocks theory: teoria di sopravvivenza per mamme

Il flagello dei viaggi: i bambini randagi

Vacanze al mare con i bimbi: l'anti-relax

Turista io? Sia mai!