Quebec: curiosità e tutto quello che dovreste sapere

Care Mamme Svaligiate,
ecco in breve, tutte le informazioni e i ragguagli che nessuno mi ha dato prima di partire per il Quebec, ma che mi sarebbe tanto piaciuto conoscere prima di atterrare nella terra dello sciroppo d'acero!
Sappiate dunque che:

- le strade sono moooolto poco trafficate, perciò in caso di problemi/guasto all'auto (è consentito a questo punto della lettura dell'articolo fare le corna/toccarsi i maroni a seconda delle dotazioni avute da Madre Natura) partite con le spalle coperte: noi abbiamo optato per ogni copertura assicurativa possibile al momento del noleggio.
Postilla per chi stesse col fiato in sospeso per noi: non abbiamo avuto nessun problema durante il viaggio, quindi ci sono girati un po' i maroni per aver assicurato la qualsiasi ma, finché eravamo sulle strade, siamo stati sempre assolutamente rilassati.


- gli autogrill non esistono, quindi fate rifornimento di benzina e di cibo/acqua prima di partire; se aveste bisogno di andare in bagno sappiate che per trovarne uno dovrete uscire dall'autostrada e cercare un locale o un benzinaio: non comodissimo ecco...
In foto qui sotto L'UNICA area di sosta con bagni e cabina del telefono (in Quebec si trovano ancora!) incontrata nel luuungo tragitto tra Rimouski e Montreal


- la precedenza agli incroci stradali è di chi arriva per primo: per noi italiani è pura fantascienza!
Noi, non conoscendo questa regola, attendevamo inebetiti un segno da parte dei guidatori di fronte/di fianco a noi che, essendo molto civilli, non suonavano praticamente mai il clacson (sì lo so, pare impossibile ma i canadesi ci riescono) e ci invitavano a passare...
Ve l'ho detto: fantascienza, roba che manco in Blade Runner!

- le targhe delle automobili sono solo sul retro e sulle targhe della regione del Quebec c'è sempre scritto "je me souviens", ovvero "mi ricordo" in relazione al fatto che il Quebec è rimasto legato alle sue origini francesi.

- la benzina viene classificata con dei numeri, quindi al momento del noleggio chiedete quale sia il numero da utilizzare per la vostra automobile. 
Ha un costo irrisorio rispetto ai nostri parametri, quindi non si suda freddo ogni volta che va rifatto il pieno alle loro auto con cilindrate pari a tre volte la mia...



- si parla principalmente francese: "Ah beh, grazie al ciufolo!Lo sapevamo già!" mi direte voi, ma io controbatto asserendo che mentre a Montreal o Quebec City tutti sono perfettamente bilingue e non avrete alcun problema con il vostro inglese, nei centri più piccoli e andando verso nord (nella Gaspesie ci facevamo comprendere a gesti, roba che Totò e Peppino a Milano erano niente in confronto) si parla quasi esclusivamente francese. Cartelli stradali compresi.


- i repellenti comprati in Italia non fanno una ceppa ai TANTISSIMI e MOLESTISSIMI insetti volanti che vi aggrediranno mentre vi troverete in mezzo alla natura, perciò se non acquisterete (al supermercato o all'interno dei Parchi Nazionali) il repellente della foto nr.1, finirete per passeggiare conciati come gli eroi della foto nr.2





- i cimiteri sono bellissimi, piccoli spazi pieni di poesia, spesso tra le case e con affacci su panorami strepitosi; quindi macchina fotografica pronta e buoni sorrisi commossi!




Cerca ispirazione leggendo:

Parchi del Canada in Quebec con bambini

Cosa fare prima di partire per il Canada

Come richiedere l'eta per il Canada

Quebec: whale-watching a Tadoussac con bambini

Cosa fare a Montreal con bambini

Montreal sotterranea con bambini

Come richiedere l'esta per gli Usa

New York: vacanza con bambini




Commenti